Isabella Balena - Lo sguardo sensibile


Lo sguardo sensibile

Un percorso di ricerca sul territorio nazionale, dalla Sicilia alle Alpi, condotto da Isabella Balena in almeno tre anni di lavoro e di viaggi, intorno ai luoghi della memoria della Seconda guerra mondiale (1940-1945) restituendone un personale contributo visivo. 

Le immagini raccontano cimiteri militari, zone di sbarco e di battaglia, comunità locali vittime di eccidi, facendoli rivivere nell’oggi come luoghi visitati da veterani e da familiari, destinati al lutto privato e designati nel contempo alle celebrazioni pubbliche, patriottiche, civili e militari (come nel caso del ritorno dopo il 1989 di molte salme di soldati italiani un tempo sepolti in Paesi dell’Europa orientale, principalmente nei territori dell’Unione Sovietica). 

Le immagini indicano l’esistenza di memorie contrastate e contrastanti nella loro interpretazione e suscettibili di un serio dibattito civile (come per i cimiteri militari tedeschi che accolgono le spoglie anche di responsabili di stermini di massa o per alcuni luoghi simbolo dell’ultimo fascismo della Rsi e di culto mussoliniano).


L'inaugurazione della mostra avverrà sabato 2 aprile alle ore 18 presso i locali della Civica Fototeca "Tranquillo Casiraghi" e verrà esposta dal 2 al 23 aprile.

L'incontro con l'autore avverrà sabato 2 aprile alle ore 17.00

GFS Social

facebooktwitteryoutubevimeoinstagram

Corso foto

Audiovisivi

Portfolio Lab

Camera Osc. Lab

Stepping Stone


Polaroid Lab

cool hit counter

Questo sito NON utilizza alcun cookie di profilazione. Sono invece utilizzati cookie di terze parti legati alla presenza dei “social plugin”. Se vuoi saperne di più sull’utilizzo dei cookie nel sito e leggere come disabilitarne l’uso, leggi la nostra informativa estesa sull’uso dei cookie. Voglio saperne di più